News‎ > ‎

Riparte la Scuola di Pensiero "Uno sport per l’uomo aperto all’Assoluto"

pubblicato 16 ott 2014, 03:05 da Admin Gp2 Sport   [ aggiornato in data 04 dic 2014, 03:13 ]
Si riprende il cammino della Scuola di Pensiero sullo Sport con la prima riunione prevista per giovedì 16 ottobre 2014, con le stesse modalità delle passate edizioni.
"Un nuovo umanesimo per una nuova cultura sportiva" sarà il tema del percorso formativo promosso dall'Ufficio Nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana in collaborazione con il Servizio nazionale per il progetto culturale della CEI, il Pontificio Consiglio della Cultura e la Fondazione Giovanni Paolo II per lo Sport.
Affermare la necessità di un Nuovo Umanesimo nello sport significa affermare la ricerca di un Senso trascendente che giustifichi l’esistenza umana al di là dei campionati e delle medaglie. Un Senso che si incontra nel profondo di ogni essere umano e che, una volta individuato, si traduce in un modo nuovo di vedere e di vivere lo sport.
Un nuovo umanesimo cristiano, che potrebbe diventare il punto di riferimento per la costruzione di un nuovo modello di cultura sportiva. Questo Nuovo Umanesimo, per definizione plurale ed inclusivo, non pretende un mondo uniforme o un pensiero unico, bensì la convergenza, il dialogo e l’azione congiunta di tutti coloro che si riconoscono in questa nuova sensibilità ed hanno a cuore la dignità della persona umana.
Se vogliamo formare persone umane attraverso la pratica sportiva è necessario recuperare parole e comportamenti che favoriscano nei ragazzi e nei giovani la formazione di atteggiamenti e qualità morali che siano il presupposto per una vita buona e felice.
Infatti, il binomio umanesimo ed educazione, proprio in un’era altamente tecnologizzata come la nostra, viene ad assumere il valore di una sfida.
Un nuovo umanesimo che può avere un unico «fulcro, Gesù Cristo». Le riflessioni maturate nei primi tre anni della Scuola di Pensiero, trovano eco e incoraggiamento da Papa Francesco, che nel suo magistero quotidiano offre parole e gesti di sapore antico ma, altamente rivoluzionari per la cultura attuale, di cui ne abbiamo un immenso bisogno di sentire e di vivere.
Pertanto, in continuità con lo spirito di dialogo e di ricerca degli anni passati, la Scuola di Pensiero intende accompagnare il cammino e le riflessioni della Chiesa italiana sul tema del prossimo Convegno ecclesiale: In Gesù Cristo, nuovo umanesimo (Firenze 2015). In questo modo, desideriamo offrire il nostro contributo.
Ċ
Admin Gp2 Sport,
16 ott 2014, 03:05