Progetti‎ > ‎

100 metri di Corsa e di Fede

pubblicato 29 lug 2014, 00:42 da Admin Gp2 Sport   [ aggiornato in data 29 lug 2014, 03:05 ]

100 metri di Corsa e di Fede


Domenica 20 ottobre 2013, Il Pontificio Consiglio della Cultura, in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per la Pastorale del Tempo libero, Turismo e Sport della Conferenza Episcopale Italiana ha promosso l’evento: 100 metri di Corsa e di Fede. Una giornata di Festa con lo sport in piazza San Pietro per rilanciare i valori educativi, culturali e spirituali della pratica sportiva.

“Lo sport ha bisogno di una catarsi contro le degenerazioni, affinché torni a essere un fenomeno culturale significativo e punto di riferimento educativo per i giovani, valorizzando lo spirito creativo della persona umana” Card. Ravasi.

Finalità dell’evento

Una giornata di Festa con lo sport in piazza San Pietro per rilanciare i valori educativi, culturali e spirituali della pratica sportiva come più volte ci ha ricordato il Santo Padre Benedetto XVI: “Lo sport possiede un notevole potenziale educativo soprattutto in ambito giovanile e, per questo, occupa grande rilievo non solo nell’impiego del tempo libero, ma anche nella formazione della persona”.

Un’iniziativa di grande suggestione per dimostrare come l’esperienza sportiva, può diventare una lettura e una risposta, in chiave umana e di fede, e “contribuire a rispondere a quelle domande profonde che pongono le nuove generazioni circa il senso della vita, il suo orientamento e la sua meta” (Giovanni Paolo II, Al  Centro Sportivo Italiano – 26 – 6 - 2004).

Lo sport è il luogo privilegiato del dialogo tra la Chiesa, lo sport, la cultura e il mondo giovanile: un nuovo areopago di incontro tra credenti e non-credenti, nello spirito del cortile dei gentili.

Un’iniziativa per riaffermare la scelta educativa come dimensione prioritaria dell’attività sportiva; attraverso l’esperienza sportiva si può ri-costruire l’humanum nella sua interezza; non una ricostruzione qualsiasi, ma in Cristo e che questa ricostruzione debba avvenire nella forma del rapporto educativo.

L’evento ha compreso

Una corsa in cui ogni partecipante ha percorso una frazione pari a 100 metri, cominciando a via della Conciliazione e con arrivo in Piazza san Pietro.

Hanno partecipato ragazzi, giovani delle parrocchie e delle scuole di Roma, personaggi e testimonial del mondo dello sport, dello spettacolo, della musica, del giornalismo, della cultura, delle istituzioni e (possibilmente) anche delle diverse religioni.

In via della Conciliazione è stata predisposta una pista a trecorsie di una lunghezza di m 100. Accanto al traguardo un palco per l’animazione della festa.

A partire dalle ore 11 la diretta televisiva, condotta da Lorena Bianchetti, trasmessa via satellite in tutto il mondo.

Circa 5.000 persone per 3 ore consecutive sono state chiamate  a correre per portare il loro messaggio di fede e di speranza al mondo.

In clima di preghiera: La giornata di festa si è ispirata ai testi biblici che parlano della “corsa della fede”, specialmente san Paolo, con la partecipazione di alcuni campioni dello sport.

Iniziato alle ore 8,30, si è concluso con la preghiera dell'Angelus, recitata dal Santo Padre.

Ċ
Admin Gp2 Sport,
29 lug 2014, 03:05